Il calabrone - Forex Sicuro

Vai ai contenuti

Menu principale:

Il calabrone

Filosofia e Forex

Diversi anni fa subii un'invasione di calabroni in casa, in una stanza vi erano sempre questi insetti che volavano dappertutto. Non avevo nessuna idea di dove avevano il loro nido ne da dove avessere potututo entrare. Dopo qualche tempo consultai un signore un po' cicciottto: "Mr. Calabrone" che avevo incontrato ad un seminario di "Shiatsu", il cui lavoro era la disinfestazione d'api, vespe, calabroni etc. Al telefono mi disse che sarebbe venuto il giorno seguente al tramonto; gli domandai se non sarebbe stato meglio venire con la luce del giorno per vedere meglio. Lui mi rispose che per questo lavoro quella è l'ora giusta; così attesi il giorno dopo con pazienza. Quando arrivò, vidi che indossava una maglietta a righe orizzontali gialle e nere, Mr. Calabrone appunto... (il nome nacque da lì). Gli chiesi come mai fosse vestito anche lui come un enorme calabrone, mi rispose che per svolgere al meglio il suo lavoro doveva entrare in simbiosi con le sue piccole prede e pensare ed agire come loro; e che questa maglietta lo metteva nelle condizioni psico-fisiche ideali. Lo condussi nella stanza infestata e lui si fermò esattamente al centro dopo aver dato un'occhiata generale a tutti i lati, chiuse gli occhi e si mise ad ascoltare il silenzio. Così io dovetti fare lo stesso e dal profondo silenzio cominciò ad alzarsi un rumore prima nascosto dal nostro normale vociare, un rumore di fondo, molesto, come pergamena che si sbricciola. Io non riuscivo ad identificare il luogo di provenienza, ma Mr. Calabrone apri gli occhi e si diresse a colpo sicuro verso una finestra, l'aprì e mi mostrò una cosa impressionante: Una processione di centinaia di calabroni, come una scia nera, entrava ed usciva da una piccola fessura in cima al bordo della cornice superiore della finestra. Poi richiuse gli infissi, abbassò la persiana ed indossò un cappuccio con retina da apicoltore e dei guantoni; svitò le viti del cassetto porta rullo e quando lo aprì si sentii un rumore assordante e comparve un nido grande come uno zaino da montagna. Mr. Calabrone lo spruzzò con una sostanza simile al petrolio, lo staccò con le mani e lo mise in un sacco, dicendomi che i calabroni li avrebbe in parte liberati ed in parte tenuti per la sua serra biologica perché gli avrebbero impollinato moltissime piante da frutto e i fiori. Poi pulì i residui di terra sull'avvolgibile, richiuse tutto e riaprì la finestra per permettere ad un gruppo di calabroni ancora presenti nella stanza di guadagnarsi la libertà. Gli domandai se era mai stato punto, e lui mi disse di sì, diverse volte, ma solo quando non era stato prudente: "Con il tempo ci si abbitua al dolore, mi disse, e si sviluppa sempre più attenzione". Con un colpo di calce mi chiuse la fessura e salutandomi se ne andò con i calabroni nel sacco.


Molti trader analizzano il mercato la sera, poichè è quando le curve si tranquillizzano e la maggior parte ritraccia verso i punti di supporto o resistenza, proprio come i calabroni che facevano ritorno al nido. Prima di agire nel mercato bisogna avere un'idea d'insieme generale, rilassarci, fonderci con il mercato, diventare un tutt'uno con esso, per capire nel silezio dei grafici quale realmente sia la direzione che dovremo prendere. A quel punto riusciamo a percepire il rumore dietro al mercato, la sua parte nascosta, e come Mr. Calabrone verso la finestra, ci possiamo anche noi dirigere senza esitazione verso di esso, analizzando il volume di cambi di quel mercato, il suo trend, dove nasce e dove finisce. Imitiamo il comportamento di Mr. Calabrone che analizzò l'attività dei calabroni che entravano ed uscivano, verso quale direzione (trend) volavano, la grandezza del nido, dove era ancorato in principio ed alla fine. Diverse volte si può venire punti dal mercato e perdere dei soldi, è una situazione da mettere in conto in certi lavori, con il tempo però ci si abitua al dolore causato dalla perdita di denaro; e si realizza che spesso capita se non siamo stati sufficientemente prudenti e nel tempo diveniamo più attenti nella nostra operatività. Il prezzo di qualche puntura è ripagato dal fatto che, come i calabroni impollineranno molti frutti che potranno essere venduti; così noi dobbiamo dare qualcosa al mercato di tanto in tanto per nutrirlo, ma il nostro vero obbiettivo è di cogliere molti frutti da esso.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu